Piazza Malvezzi Desenzano

Piazza Giuseppe Malvezzi è stata concepita dall’architetto Giulio Todeschini nel XVI secolo ed è il cuore pulsante della città, caratterizzata dai variopinti edifici porticati e da Palazzo Todeschini o Palazzo del Provveditore Veneto.
Fino all’alba dell’Ottocento sotto i portici sorretti dalle antiche colonne in pietra avevano sede i magazzini per le granaglie.
Desenzano del Garda, fino al 1797 anno della capitolazione della Repubblica Veneta, è stato un notevole mercato di granaglie dell’Italia del Nord: qui erano accumulati il grano e altri cereali che da qui erano distribuiti nelle altre località del lago.

Nel 1772, nel centro della piazza, è stata sistemata la statua (opera del bresciano Antonio Calegari) di Sant’Angela Merici, patrona di Desenzano.

Affacciate sul porto vecchio e su piazza Malvezzi si trovano le quindici volte in pietra di Malcesine di Palazzo Todeschini, che prende il nome dall’architetto che lo ideò e ne condusse la realizzazione verso fine del XVI secolo.

Palazzo Todeschini fino agli anni Settanta del secolo scorso è stato sede del comune di Desenzano ed oggi è sede del Palazzo del Turismo ed è anche utilizzato per convegni, seminari e mostre.

Addossata nell’ultima colonna del porticato dalla parte della piazza si trova la pietra detta “dei disoccupati” (con impressa la data 1555) dove salivano i banditori comunali e dove anche erano mostrati al popoli i condannati per fallimento.
Davanti a Palazzo Todeschini si trova il Porto Vecchio, costruito verso fine del XV secolo.

Indirizzo: Via Porto Vecchio, 36 Desenzano del Garda
GPS: 45.470648 – 10.539791