Il Porto Vecchio di Desenzano

Il porto vecchio di Desenzano durante la Repubblica di Venezia è stato il fulcro dell’attività cittadina per il commercio di cereali e granaglie, che venivano conservati nei capienti magazzini costruiti intorno a Piazza Malvezzi.

Quello di Desenzano era il più importante mercato di grani della Lombardia: il bacino, grande e fortificato, consentiva l’attracco dei barconi che trasportavano attrezzi e merci varie da scambiare con i cereali per le popolazioni che vivevano nella parte settentrionale del lago.

Con lo sviluppo dei trasporti su rotaia e su gomma perse la sua importanza commerciale ma, ampliato al di fuori del vecchio bacino e ingentilito dalla passeggiata che lo costeggia, fu reindirizzato ad accogliere le imbarcazioni turistiche.
Abbellito e dotato di buone attrezzature, ospita scuole di vela, noleggio imbarcazioni e lo scalo dei battelli che collegano la città agli altri centri della riviera.